Avvio del procedimento per l'individuazione degli immobili dismessi con criticità

Ufficio tecnico 15/09/2020  - 168 letture

Si informa che la Regione Lombardia ha approvato in data 26-11-2019 la Legge n.18 recante le misure di incentivazione e semplificazione per promuovere i processi di rigenerazione urbana e il recupero del patrimonio edilizio esistente in parziale modifica alla L.R. 12-2005 e smi, con lo scopo di garantire lo sviluppo sociale ed economico, di reintegrare funzionalmente il sistema urbano, di incrementare le prestazioni ambientali, ecologiche, paesaggistiche, energetiche e sismiche nonché di implementare l'efficienza e la sicurezza del patrimonio infrastrutturale esistente.

L'art. 40 bis della L.R.12/2005 come modificato dalla L.R.18/2019 prevede che il Comune, tramite Delibera del Consiglio Comunale, individui gli immobili dismessi da più di cinque anni, aventi qualsiasi destinazione d'uso, che causino criticità in relazione ad aspetti legati alla salute, alla sicurezza idraulica, a problemi strutturali che ne pregiudichino la sicurezza, all'inquinamento ed al degrado ambientale ed urbanistico edilizio.

Il Comune, prima dell'individuazione del patrimonio edilizio dismesso con criticità, da aggiornare annualmente, notificherà ai sensi del codice di procedura civile ai proprietari degli immobili dismessi e che causano criticità le ragioni dell'individuazione, di modo che questi, entro 30 giorni dal ricevimento di detta comunicazione, possano dimostrare, mediante prove documentali, l'assenza dei presupposti per l'inserimento; per i requisiti per l'individuazione degli immobili del patrimonio edilizio dismesso con criticità, per l'applicabilità delle norme incentivanti e derogatorie e sulla possibilità di intervento sostitutivo del Comune se il privato non si attiva, si dovrà fare riferimento alla disciplina regionale ed alla delibera di consiglio Comunale che l'Amministrazione intende approvare.

La Giunta Comunale con atto n. 113 del 20 agosto 2020, ha ritenuto di deliberare l'Avvio del procedimento relativo all'individuazione all'interno del proprio territorio comunale, degli immobili, di qualsiasi destinazione d'uso, dismessi da oltre cinque anni, che causano criticità per uno o più dei seguenti aspetti: salute, sicurezza idraulica, problemi strutturali che ne pregiudicano la sicurezza, inquinamento, degrado ambientale e urbanistico-edilizio, secondo i disposti dell'art. 40 bis, della Legge Regionale n.12-2005, così come introdotto dalla Legge Regionale n.18-2019.

La stessa Giunta Comunale, al fine di individuare gli immobili dismessi con criticità presenti sul territorio comunale, ha ritenuto di attivare azioni partecipative di consultazione preventiva della comunità e degli eventuali operatori privati interessati dalla realizzazione degli interventi mediante pubblicazione del presente avviso all'Albo Pretorio comunale, sul sito del Comune e dandone pubblicità sui canali di comunicazione locali.

Presentazione delle istanze

Chiunque abbia interesse, anche per la tutela degli interessi diffusi, può presentare segnalazioni, suggerimenti e/o proposte entro il 16 ottobre 2020 compreso, per l'individuazione degli immobili dismessi con criticità, ma solo ed esclusivamente con specifico riferimento all'art. 40 bis della LR 12-2005, al fine di consentire una più ampia valutazione delle condizioni del patrimonio edilizio comunale, funzionale all'avvio di processi di individuazione previsti dalla normativa regionale.

Le segnalazioni, i suggerimenti e le proposte, dovranno essere redatte in carta semplice (compresi gli elaborati grafici eventualmente allegati a corredo) anche mediante l'utilizzo del modulo predisposto e scaricabile qui sotto e protocollate presso l'Ufficio Protocollo generale del Comune di Salvirola o tramite PEC al seguente indirizzo segreteria.comune.salvirola@pec.it.

Allegati

FileTipo e dimensioneUltima modifica
 avviso-rigenerazione-urbana-immobilipdf - 179,56 kb15/09/2020 08:43:16
 modello_istanza_immobilipdf - 87,56 kb15/09/2020 08:43:16
Condividi

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies
Web Analytics