Oratorio di Santa Maria Maddalena

Storia

La prima citazione dell'oratorio di Santa Maria Maddalena presso Ronco Todeschino risale al 1588 e doveva trattarsi di un semplicissimo luogo di culto senza “intrata alcuna ne manco paramenti alcuni”. Nel 1601 ci viene descritto come un piccolo edificio quadrato, il soffitto a volta, una porta vicina all'altare e sobri arredi. Era priva di beneficio e la Messa era officiata da un frate carmelitano proveniente da Romanengo che poteva contare solo sulle elemosine.

L'attuale edificio è frutto di un ampliamento voluto dalla famiglia Piazzoni nella prima metà del XIX secolo. L'evento è riportato in un'iscrizione posta sulla facciata, oggi quasi illegibile, che recita:

Hocce sacellum / Sanctae Mariae Maddalenae Poenitenti / dicatum / Familia Piazzoni Bergomate / summo nata loco / cebsu proprio extruebat / anno [indecifrabile].

La chiesa si distingue per l'accesa colorazione gialla, come gran parte del complesso agricolo peraltro. La facciata in finto bugnato è divisa in due ordini: in quello inferiore è collocato il portale d'ingresso affiancato da due lesene che sorreggono una trabeazione.

Nel semplice ordine superiore, appoggiata al marcapiano, è posta una finestra semicircolare. Conclude la facciata un timpano triangolare.

La chiesa era sottoposta fino al 1934 alla parrocchia di Romanengo; con l'entrata in vigore del decreto di monsignor Giovanni Cazzoni – vescovo di Cremona – dal 1° giugno di quell'anno la chiesa e il complesso di Ronco Todeschino furono affidati alla parrocchia di Salvirola cremonese.

La facciata.
La facciata.

Bibliografia

  • Ferruccio Caramatti, Da Ero a Salvirola, Pandino, 1995.
 Ultimo aggiornamento: 06/11/2019

Servizio di newsletter

Vuoi essere regolarmente informato sulle attività amministrative?
Iscrivi il tuo indirizzo di posta elettronica per rimanere sempre informato sulle notizie ed eventi...

Premendo il pulsante "Iscrivimi" sarai indirizzato ad una pagina per confermare il trattamento dei dati personali.

Iscrivimi

Valuta questo sito

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies
Web Analytics