Lunedì 23 maggio il parco adiacente la scuola primaria sarà intitolato a Emanuela Loi

Area:
Segreteria

Pubblicazione:
14/05/2022

Tempo di lettura:
1 minuto

Numero visite:
155 letture

Uno sorcio del parco con sovrapposta la foto di Emanuela Loi

Lunedì 23 maggio, alle ore 11.30, sarà allestita una cerimonia per intitolare il parco adiacente la scuola primaria a Emanuela Loi.

L'iniziativa è proposta congiuntamente dall'Amministrazione comunale e dall'Istituto comprensivo "Falcone e Borsellino" di Offanengo con il diretto coinvolgimento degli alunni della Scuola primaria Dante Alighieri di Salvirola.

Chi era Emanuela Loi

L'agente Emanuela Loi fu la prima donna poliziotto a morire in una strage di mafia.

Entrò nella Polizia di Stato nel 1989 e frequentò il 119º corso presso la Scuola Allievi Agenti di Trieste. Fu trasferita a Palermo due anni dopo. Tra i diversi incarichi le furono affidati i piantonamenti a Villa Pajno a casa dell'allora parlamentare Sergio Mattarella, la scorta alla senatrice Pina Maisano (vedova di Libero Grassi) e il piantonamento del boss Francesco Madonia.

Dopo la strage di Capaci, nel giugno del 1992 venne affidata al magistrato Paolo Borsellino. Aveva solo 24 anni quando cadde nell'adempimento del proprio dovere, era una ragazza solare, sempre sorridente con un'aria sbarazzina e spensierata. Sognava di tornare presto nella sua Cagliari, proprio per questo aveva richiesto di essere lì trasferita.

Lasciò i genitori, una sorella ed un fratello ed il fidanzato con il quale sperava presto di sposarsi. Amava molto il suo lavoro, pur essendo consapevole del pericolo che correva ogni giorno.

Servizio di newsletter

Vuoi essere regolarmente informato sulle attività amministrative?
Iscrivi il tuo indirizzo di posta elettronica per rimanere sempre informato sulle notizie ed eventi...

Premendo il pulsante "Iscrivimi" sarai indirizzato ad una pagina per confermare il trattamento dei dati personali.

Iscrivimi

Valuta questo sito